ARCICONFRATERNITA DEL SANTISSIMO SACRAMENTO

con sede nella basilica di San Quirino di Correggio

 


LE ATTIVITÀ


Le Celebrazioni ordinarie alle quali partecipano i membri dell’Arciconfraternita sono:

  1. Novena della Beata Vergine Maria, titolare dell’Oratorio e Festa (II domenica di Ottobre).
  2. Sante Quarantore e Solennità del Corpus Domini.
  3. Santa Messa nel giorno di Pasqua di Resurrezione.
  4. Ai Riti della Settimana Santa e del Triduo Santo, al Triduo precedente la Solennità del Patrono San Quirino vescovo martire e alla sua festa, alla festa di San Luigi Gonzaga e di San Michele Arcangelo, compatroni della città di Correggio.
  5. Al canto del Vespro di tutte le Solennità dell’Anno Liturgico assistendo con torcia alla Benedizione eucaristica nella Terza Domenica di ogni mese e nelle Solennità del Natale di N.S.G.C., Maria Santissima Madre di Dio, Epifania, Pasqua di Resurrezione, Ascensione, Pentecoste, Assunzione della B.V. Maria, Ognissanti, Immacolata Concezione e dell’Ultimo dell’anno con il canto del Te Deum.
  6. Tutte le Celebrazioni parrocchiali in cui è prevista l’Esposizione del Santissimo Sacramento ed in particolar modo alla funzione che si è soliti fare la Terza Domenica di ogni mese.

Le Processioni ordinarie alle quali partecipano i membri dell’Arciconfraternita sono:

  1. Il Venerdì Santo con il simulacro del Cristo Morto per le vie della città.
  2. Nella Domenica in Albis alla chiesa suburbana della Beata Vergine della Rosa.
  3. Il giorno del Corpus Domini col Santissimo Sacramento per le vie della città.
  4. Il 13 ottobre, partendo dalla chiesa della Beata Vergine della Rosa fino alla Basilica di San Quirino, portando la copia dell’immagine della Beata Vergine delle Grazie.

L’Arciconfraternita interviene sempre a tutte le Processioni Parrocchiali ordinarie e straordinarie, essendo il Sodalizio, fin dalla sua istituzione, nato per offrire il proprio servizio alle celebrazioni della Parrocchia di San Quirino.

Le Celebrazioni e le Processioni ordinarie e straordinarie, sono ordinate di comune accordo tra il Parroco e il PRIORE e sono regolate secondo le circostanze.

L’Arciconfraternita con Decreto Congregazionale del 18 Gennaio 1864, di norma, non può intervenire, benché invitata, ad alcuna funzione fuori dalla Basilica Parrocchiale e dalla città di Correggio.

Qualora l’Arciconfraternita fosse invitata a partecipare o ad assistere a Celebrazioni organizzate da altre Confraternite o Parrocchie, il PRIORE deve convocare il Consiglio dei Vocali e, conosciuto il loro parere espresso a maggioranza di voti, può conformemente rispondere alla richiesta ed organizzare la partecipazione a tali Celebrazioni.

Similmente qualora il Sodalizio fosse invitato ad assistere a celebrazioni di persone devote nella Basilica Parrocchiale, essa può intervenire purché sia assicurato un numero sufficiente di confratelli.